😵⭕ Confessa il grafico: anche io sono stato un “cuggino”! Ma non si pente. ⭕😵

Ebbene sì, lo confesso, anche io ho fatto quello che ogni grafico e disegnatore dovrebbe vergognarsi di fare. 

Me ne prendo la colpa e faccio pubblica ammenda. 

Solo anni dopo riesco a confessare pubblicamente, ma non me ne vergogno! 

Sì, sono stato anche io un “cugggino” ! 

Basta fare i falsi moralisti!

Sartoria Africana Tabantú – Disegnato da Turi Papale

Questo logo é la prova che potrai usare contro di me!

Avrei forse dovuto rifiutare di fronte la richiesta di aiuto di una parente che si era esposta dicendo:

“il logo lo facciamo fare a mio cugggino, che é bravo e lo conosco”!?

Scusa questo velo di amara goliardia, che sta dietro a questa parola, che quasi ci fa vergognare di avere questo grado di parentela con qualcuno, ma non ho saputo resistere nel non utilizzare questa situazione familiare come introduzione. 

Anni fa mia cugina (una di quelle vere, che porta pure il mio stesso cognome) mi parlò di questo progetto fantastico che adesso é una bellissima realtà chiamata “Tabantù”

Idea semplice ma di effetto. Sartoria di abbigliamento ed accessori fatti in Italia con materiale africano, che avessero linee di stile misto. Dalla felpa con il cappuccio con applicazioni di stoffa a fantasia tribale agli orecchini in plexiglas tagliati a laser

La progettazione del logo.

Quante volte ti sarà capitato di fare bozze, mandare file, partecipare a riunioni interminabili, modifiche infinite finché tutti i componenti di una azienda, compresi pure i parenti emigrati in Australia, fossero tutti concordi ad una soluzione definitiva che poi non arriva mai? 

Bhe a me no! 

In questo caso è stato amore a prima vista. 

La bravura del cliente ha superato quella del grafico. 

Bisogna essere bravi clienti, anche se parenti?

La risposta é : – sì! 

Ha aiutato tantissimo il risultato finale che é piaciuto ad entrambe. Tanto che con il disegno del logo poi si sono pure realizzati degli orecchini. 

Arrivato a questo punto ti domanderai perché sto scrivendo questo post? Per farti invidia? No.

Ma ti capiterà un giorno di vestire veramente il ruolo del cugino, quello vero, allora potrai usare questo esempio da fare leggere al tuo parente/cliente, come se fosse un “precedente giuridico storico”.

Se sei un giovanissimo é meglio essere pronti prima a gestire certe situazioni, preparati. 

Informalo su come si dovrebbe comportare in caso di commissione, e che c’é un iter da seguire se si vogliono ottenere dei bei risultati. 

Se sei un disegnatore di quelli che hanno i calli a furia di temperare matite per decenni, prendi questa mia esperienza come un momento di confronto. 

Cosa ti é successo in passato, una commissione o una richiesta, che adesso affronteresti diversamente? 

Scrivilo nei commenti! 

Photo by Trần Toàn on Unsplash

😵⭕ Confessa il grafico: anche io sono stato un “cuggino”! Ma non si pente. ⭕😵
Tag:     

Turi Papale

Insegnante di scultura. Disegnatore professionista. Radio Speaker. Ex-Animatore. Vive in Inghilterra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.